Oggi vi presento una nuova iniziativa che nasce dopo il grande successo dei corsi di avvicinamento online individuali e gratuiti di cui potete leggere qui. Una sua naturale evoluzione, con l’obbiettivo non solo di avvicinare aspiranti degustatori al mondo del vino, ma anche di supportare il territorio in cui vivo e le sue aziende mettendo a disposizione conoscenze e professionalità.

Di che cosa si tratta? Tutte le aziende che hanno partecipato all’iniziativa omaggeranno ai propri clienti privati che hanno acquistato vino dal 31 marzo fino al 13 aprile 2020, un’ora di approfondimento in mia compagnia su una tematica a scelta tra vinificazione in bianco e in rosso, gli spumanti, la terminologia per la degustazione e l’abbinamento cibo-vino.

Quali idee stanno dietro questo nuovo progetto? Innanzitutto la convinzione che un consumatore informato e formato sia più consapevole nelle sue scelte d’acquisto, e poi la volontà di premiare tutti coloro che hanno voluto sostenere il nostro territorio attraverso l’acquisto di vino da produttori locali.

Vi presento le interessanti realtà che hanno aderito al progetto:

Adriano Marco e Vittorio – San Rocco Seno d’Elvio, Frazione di Alba (CN)
La famiglia Adriano è un bell’esempio di azienda agricola a conduzione familiare. Marco e Vittorio, le mogli Luciana e Grazia, e Michela, primogenita di Vittorio e Grazia, sono impegnati sia sul fronte della produzione, vinificando uve di proprietà, che della commercializzazione dei vini.
Trenta ettari vitati coltivati a Nebbiolo da Barbaresco, Barbera, Dolcetto, Freisa, Sauvignon Blanc e Moscato Bianco. Una menzione particolare al loro Barbaresco DOCG Sanadaive, al loro Barbaresco DOCG Basarin prodotto anche nella versione Riserva, visitate il sito www.adrianovini.it per scoprire tutti gli altri vini.

BajajMonteu Roero (CN)
Siamo nel Roero, dove Adriano, il padre Giovanni, la madre Mirella e lo zio Elio formano una squadra fortissima. Non solo vino ma anche frutta e verdura fresca, che trova nelle fertili sabbie del Roero un ottimo terreno per poter dar vita a prodotti dal gusto inconfondibile. Completano la proposta confetture e composte, succhi e bevande di frutta e tante specialità piemontesi tra cui ad esempio la torta di nocciole o l’antipasto di verdure.
Il Rosè di Nebbiolo 100% “Lotos Flos” e le vinificazioni in anfora dell’Arneis e del Nebbiolo sono espressioni chiare dell’innovazione che questa cantina vuole portare avanti; per quanto riguarda la tradizione, vi invito a visitare il sito www.bajaj.it.

DemarieVezza d’Alba (CN)
I vigneti sono situati tra le morbide colline del Roero dove si trova anche la nuova cantina progettata e realizzata in un’ottica “green”. Si tratta di una struttura completamente sostenibile (impianto fotovoltaico, caldaia a biomassa, fitodepurazione) e capace di contenere la dispersione di calore.
L’emblema dell’azienda è il Roero DOCG Riserva, prodotto con le uve provenienti dalla vigna più antica dell’azienda, viti impiantate nel 1946. Originali le due proposte, oltre al Roero Arneis DOCG, realizzate con uve arneis: For You, un metodo classico pas dosé millesimato, e Sabbia, un vino bianco vinificato come un vino rosso, a contatto con le bucce durante la fermentazione, e invecchiato in barrique. Per gli altri vini www.demarie.com.

Fratelli Aimasso Diano d’Alba (CN)
Siamo nelle Langhe, dove la storia della cantina ha inizio negli anni ’30. Ma i cambiamenti e le innovazioni non sono mai stati trascurati dalla famiglia Aimasso, tanto che oggi potremmo definire la cantina come una delle più moderne nell’ambito del racconto digitale attraverso i social network. Oggi Luca, affiancato dai giovanissimi figli Alice e Pietro, prosegue il cammino iniziato da nonno Pierino.
Vini spontanei e che incarnano l’entusiasmo di Luca e la tradizione delle Langhe sono Alice, la Barbera d’Alba Superiore DOC, e Pietro, il Diano d’Alba Superiore DOCG. Oltre al Diano d’Alba Superiore DOCG, prodotto con uve Dolcetto al 100%, la cantina presenta altre espressioni del vitigno in una di quelle tra le zone più vocate n tutto il Piemonte. Barolo Brunate DOCG e tante altre sfumature di Langa su www.aimasso.com.

La RibotaSan Damiano d’Asti (AT)
La cantina La Ribota coltiva i vitigni classici del Monferrato e del Roero, trovandosi in una zona di confine tra le due aree, ossia la Barbera, il Nebbiolo, la Bonarda, il Dolcetto, lo Chardonnay e l’Arneis.
Molto rappresentative dello stile della cantina sono la Barbera d’Asti DOCG Superiore Giulio Cesare e la Barbera d’Asti DOCG Per Sempre, nomi significativi per vini importanti. Trovate tutto il resto della produzione sul sito www.laribotavini.it.

La SpinettaCastagnole delle Lanze (AT)
Il nome dell’Azienda Agricola La Spinetta, un termine piemontese che significa ‘in cima alla collina’, ci suggerisce non solo la posizione della cantina, situata nel comune di Castagnole delle Lanze, ma anche il legame con il territorio e la tipicità che esso conferisce. La sua storia, quella della famiglia Rivetti, è iniziata con il Moscato Bianco ma, nel crescendo costante in termini di terreni acquisiti e bottiglie prodotte, non si sono mai volute dimenticare le origini. In tutti i suoi vini cerca di esprimere l’unicità di ciascun vitigno e terroir, anche attraverso attenti processi di vinificazione ed invecchiamento.
Oggi La Spinetta parla anche toscano grazie alla sua presenza a Terriciola, un comune situato tra Pisa e Firenze, dove ha scelto di dedicarsi, oltre che alla produzione del vino, a quella dell’olio extravergine di oliva. L’ultima acquisizione della famiglia Rivetti è la cantina Contratto, situata a Canelli e Cattedrale Sotterranea nonché regno dello Spumante Metodo Classico.
Una linea che spazia da vini base Nebbiolo, Barbera fino ad arrivare al Sangiovese passando per l’Alta Langa DOCG insomma un’offerta completa da scoprire sul sito: www.la-spinetta.com.

PaitinSerra Boella, Neive (CN)
La famiglia Pasquero Elia, proprietaria della cantina Paitin, ha instaurato un solido legame con il territorio in cui si trova che dura ormai da otto generazioni. Conoscenza secolare e pazienza sono alla base dei loro vini.
La Serraboella di Neive dà origine a vini Barbaresco dall’espressione rara: oscuri e vibranti, lunghi e longevi, tesi ed eleganti. Il particolare Sorì Paitin, che appartiene agli eredi Pasquero Elia sin dal 1796, è il versante più caldo della Serraboella. Perfetta espressione dell’unicità di questi territori sono il Barbaresco Riserva DOCG Sorì Paitin Vecchie Vigne, prodotto con uve provenienti da vigneti di settant’anni, e il Barbaresco DOCG Serraboella perfetto equilibrio di mineralità ed eleganza. Non solo vini a base di Nebbiolo ma anche Dolcetto, Barbera, Freisa e Arneis: li trovate su www.paitin.it.

PelisseroTreiso (CN)
La cantina si trova nelle Langhe del Barbaresco ma con lo sguardo rivolto lontano, verso le Alpi e verso l’internazionalizzazione senza mai dimenticare le radici contadine. I quarantadue ettari di vigneti di proprietà della cantina Pelissero coltivati interamente in agricoltura sostenibile ospitano esclusivamente varietà autoctone tipiche del territorio, in particolare Dolcetto , Barbera e Nebbiolo . Uva quest’ultima che ci regala tre diverse espressioni di Barbaresco.Tra queste spicca il Barbaresco DOCG Vanotu, una versione classica e dotata di grande carattere e personalità. Visitate il sito www.pelissero.com e troverete tanto altro!

RoggeroAlbugnano (AT)
Siamo in una piccola zona del Monferrato, a ridosso della provincia di Torino dove Mauro, enologo della cantina, affiancato dall’esperienza del padre Bruno e dello zio Marco sta orientando la produzione aziendale verso la ricerca dell’unicità espressiva di ciascuno dei suoi vini.
L’azienda agricola si trova in uno dei quattro comuni in cui è autorizzata la produzione della DOC Albugnano ottenuta da uve Nebbiolo (minimo 85%). Ed è proprio dell’Albugnano che la cantina si fa ambasciatrice senza trascurare Freisa, Grignolino, Barbera e la riscoperta Montanera. www.roggerovini.it

Viniwebstorewww.viniwebstore.com
Un e-commerce italiano nato recentemente con l’obiettivo di supportare piccole e medie aziende italiane e non solo piemontesi sul fronte della gestione delle vendite online a privati. Un’iniziativa che coinvolge cantine di Piemonte, Lombardia, Toscana, Abruzzo, Sicilia e Lazio e un birrificio artigianale siciliano. Su Viniwebstore avrete la possibilità di acquistare vino in confezioni di diversi formati (bottiglie singole e cartoni misti).

Colgo l’occasione per augurare a tutti voi una Pasqua serena in compagnia di un buon calice di vino. Il corso di avvicinamento al vino mi ha permesso di conoscere moltissime persone che si trovano in isolamento da sole e, nonostante i bei momenti condivisi insieme, mi rendo conto che per loro sia più difficile rispetto a chi può trascorrere queste lunghe giornate accanto alle persone care. Un pensiero speciale a tutti voi, con la speranza che la cultura del vino ci abbia avvicinati, ci avvicini e ci avvicinerà nonostante le distanze.