Sommelier

 

SOMMELIER

La figura del sommelier è nata il 7 luglio del 1965 principalmente per spiegare il vino ai clienti dei ristoranti.

Oggi è cambiato il contesto in cui svolge la sua professione ed ai ‘luoghi del vino’ tradizionali si sono aggiunti i libri e il web che hanno rivoluzionato il suo ruolo. Il sommelier diventa un comunicatore del vino, capace di raccontare il contenuto di un bicchiere di vino, attraverso un percorso appassionante che parte, tra storia e tradizione, dalla descrizione del territorio e dei luoghi che gli danno vita. Questo ruolo mantiene viva la sua curiosità e lo spinge a svolgere tour enogastronomici e viaggi studio in Italia e all’estero, a partecipare a convegni e seminari sul vino e a conoscere i produttori creando con essi legami duraturi.

Il sommelier conosce le nozioni di viticoltura, di enologia e dei sistemi di produzione delle diverse tipologie di vini, le tecniche della degustazione, dell’abbinamento e quelle del servizio. L’arte del servizio del vino, di cui il sommelier è un professionista, permette a colui che degusta il vino di poterne apprezzarne il colore, i profumi ed il sapore cercando di non farsi guidare dai gusti personali.

Capace di rendere unica l’esplorazione della misteriosa ed affascinante realtà di un bicchiere di vino, riconosce i profumi di fiori bianchi freschi, pesca bianca, pera, litchi, ananas, frutta matura, confettura, frutta secca e sotto spirito, miele, vaniglia, liquirizia, peperone verde, salvia, rosmarino, basilico, cannella, chiodi di garofano, pepe nero, cacao, mandorla tostata, caffè e con essi compone un avvolgente bouquet descrittivo con cui omaggia di emozioni i presenti.

Come posso aiutarti come sommelier?

Oggi il ruolo del sommelier nel mondo del vino è molto importante: si tratta di un vero professionista. Ecco l’importanza per ogni cantina di essere supportata da una persona competente ed appassionata, in grado di coinvolgere il cliente e/o il turista in un viaggio reale dai vigneti ai vini dell’azienda e capace di raccontare quello che c’è dietro ogni bottiglia di vino. Una figura che sappia comunicare ed approfondire con note tecniche ma anche emozionare e che, in un panorama internazionale, sia ambasciatore dell’azienda e dei suoi vini.

“Vivere è comunicare; comunicare è vivere” Luigi Veronelli