L’Alto Monferrato. Il territorio e i suoi vini

 

Alto Monferrato

L’Alto Monferrato comprende l’Acquese, i Colli Tortonesi, l’Ovadese e la città di Gavi. Terra di passaggio che congiunge regioni diverse (Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Liguria) con reciproche influenze piemontesi, liguri e padane.

L’Acquese si trova nel Basso Piemonte fino ad arrivare al confine con la Liguria. Il suo centro è Acqui Terme, storica città termale.

I Colli Tortonesi sono la zona che occupa la parte est della provincia di Alessandria: il Tortonese e il Novese. Il paesaggio è variegato e punteggiato di castelli, le colline coperte di vigneti e frutteti (pesche, susine, ciliegie e fragole) si alternano ai campi coltivati fino ad arrivare ai pendii degli Appennini dove boschi di rovere e castagni sono l’habitat naturale di tartufi bianchi e neri e di funghi.
Il Montebore, un formaggetta di latte vaccino e ovino dalla caratteristica forma a tronco di cono a gradoni, il Salame Nobile del Giarolo e l’agnolotto di Tortona ripieno di stufato di solo manzo e cotto a fuoco lento nel vino rosso, sono una piccola selezione della cucina tipica dei Colli Tortonesi.

L’Ovadese è la parte più ligure della provincia di Alessandria e la sua posizione, situato sulla parte settentrionale dell’Appenino Ligure-Piemontese e nella prima parte della valle Stura, fa si che il territorio sia collinare tendente al montuoso ma che presenti anche pianure dove è praticata l’agricoltura.
Ovada, città di origine romana, che ha visto il passaggio di sovrani liguri e piemontesi è l’esempio della sovrapposizione di due identità culturali: quella ligure e quella piemontese. Nel suo centro storico si sviluppano i ‘carrugi’ genovesi con le strade strette, gli archivolti e le case dipinte che si alternano a torri medioevali e chiese di chiara impronta ligure. Un territorio ricco di storia che regala un percorso culturale tra castelli ed alte fortificazioni come il Forte di Gavi, una fortezza storica che si erge su una rocca naturale a strapiombo sul borgo storico di Gavi, costruita inglobando un preesistente castello di origine medioevale. La cucina è ricca di sfumature di colori, profumi e sapori provenienti sia dalla cucina ligure che da quella piemontese. Abbiamo gli agnolotti, i ravioli di Gavi, il coniglio con funghi e verdure e la farinata.

Per quanto riguarda i vini, il dolcetto è particolarmente diffuso nell’Alto Monferrato dove nell’Ovadese oltre all’Ovada DOCG o Dolcetto di Ovada Superiore DOCG, prodotto con dolcetto al 100%, abbiamo il Dolcetto d’Ovada DOC e nell’Acquese dove troviamo il Dolcetto d’Acqui DOC.
Il Gavi DOCG o Cortese di Gavi DOCG prodotto esclusivamente da un vitigno di origini molto antiche: il cortese; ed il Derthona prodotto al 100% da uve Timorasso coltivate nei colli Tortonesi sono i vini bianchi più rappresentativi di questo territorio.
La DOC Colli Tortonesi racchiude un’ampia gamma di vini legati alla storia vitivinicola del territorio: Barbera, Cortese, Croatina, Chiaretto e Dolcetto.
Il Brachetto d’Acqui DOCG, ottenuto dall’omonimo vitigno aromatico a bacca nera, e lo Strevi DOC, ottenuto dai grappoli di moscato bianco appassiti sono due vini dolci prodotti nell’Acquese con cui concludere il nostro viaggio alla scoperta dell’Alto Monferrato.